@Emiliano Ferranti

L'insostenibile leggerezza dell'essere cronista: i voti, per favore, con onesta'!

248
09/09/2014 15:07
Qual'e' il ruolo piu' delicato del fantacalcio? Quello del cronista. E la scelta piu' importante, quella del giornale di riferimento per i voti, l'unico carburante possibile nel motore di una squadra. I voti cambiano il destino di una squadra, stravolgono un campionato, per questo sarebbe d'uopo che fossero sempre asettici, distaccati, scevri da passioni e/o interessi personali e/o editoriali, e stilati da giornalisti competenti.
Se fossi Toto' ora scriverei che Qui casca l'asino. Ma in realta' a cascare sono le braccia di fronte a certi scempi giornalistici. Gia', perche' scegliere tra le tre testate sportive nazionali e' diventato un terno al lotto, anche andando per esclusione: Tuttosport, ad esempio, e' scartato in automatico, gia' che sembra una costola della rivista uficiale della Juventus e i suoi giudizi tecnici sono assolutamente inattendibili. Il CorSport potrebbe andare bene solo se si vietasse per fantaregolamento di schierare i giocatori della Roma: quando va malissimo hanno mezzo punto in piu' rispetto alla media, quando va male un 6 di media altrove, la' puo' anche diventare un 7,5. Oppure, al contrario, se un calciatore giallorosso e' osteggiato dall'ambiente, puo' fare quintuplette e assist che tanto non schioda dal voto basso. Voi direte, beh, c'e' la Gazzetta. Seeee, una volta, forse. Ahime', ormai anche la Rosea e' assolutamente inaffidabile per il peggiore dei vizi: la furbizia italica, il nostro bizantinismo che ci fa pensare di essere piu' intelligenti degli altri quando saltiamo una fila. Troppe, troppissime volte mi e' capitato di vedere voti assolutamente inventati: calciatori che prendono 7 dopo una figura barbina certificata da insufficienze di tutte le altre testate, insufficienze propinate a chi ha dato anima e corpo sul campo, sufficienze stiracchiate ad autori di reti decisive, voti a chi ha disputato meno di dieci minuti, s.v. a chi e' entrato al 73', e chi piu' ne ha piu' ne metta. E' evdente che i cronisti in questione giochino al fantacalcio ed e' altrettanto evidente che ci sono casi di "prostituzione intellettuale" [cit. J. M.] in cui la passione per l'informazione e l'etica professionale vengono di gran lunga dopo l'amore per la propria fantasquadra.
Dice: ma non hai le prove. No, e' vero, ma ho sospetti fondatissimi e tanto basta per farmi passare la voglia di giocare. Diceva Einstein, Un'ipotesi e' una frase la cui verita' e' momentaneamente presunta. E la mia presunzione mi porta a considerare l'ipotesi come fosse un assioma. Da cui la mia conclusione tanto logica quanto impossibile da far accettare: perche' non accantonare i giornali sportivi e non usare la stampa generalista come fantariferimento? Nella mia lega ci riprovo ogni anno a proporlo e ogni anno vengo inesorabilmente bocciato.
 
comments powered by Disqus