@Pietro Santercole

Cerco ancora la Pipita. Dove sta Zaza? Borja e le (presunte) fregature

158
11/10/2014 16:25
Pausa, stop, rewind. Ai miei tempi si riavvolgeva il nastro, ma nell'era dei pischelli con i-pod, i-pad, i-phone che fa rima con smartphone, si capisce lo sesto. La sosta per le nazionali e' l'occasione per voltarsi indietro, guardare la propria fanta-squadra e rendersi contro delle fregature prese a cavallo fra agosto (per chi ha fatto l'Asta col mercato aperto) e settembre, a mercato chiuso. "Sara' colpa del whisky o sara' colpa del caffe', ma non mi ricordo piu' di te" direbbe Vasco. Si', perche' io avevo preso altri giocatori, non certo quelli che si sono dimostrati, almeno per il momento.

QUANTE (PRESUNTE) FREGATURE - A inizio campionato, prima ancora dello svolgimento dell'Asta, avevo gia' stabilito che Gonzalo Higuain sarebbe stato mio. Primo perche' il Napoli e' una formazione che ne prendera' pure tante (di reti), ma con Benitez le da', o almeno ci prova piu' delle altre, visto che e' la squadra con il maggior numero di occasioni create. Secondo, perche' col Napoli fuori dalla Champions, il Pipita avrebbe brillato di piu' in campionato. Terzo, perche' il franco-argentino appartiene alla categoria dei bomber di razza. Almeno fino a quest'anno. Gia', Higuian segna nei preliminari di Champions e pure in Europa League, ma "chissenefrega": e' a quota zero in campionato! Non gli era mai accaduto in carriera di stare a bocca asciutta nelle prime cinque giornate. Ecco, appunto: ne sono passate sei e io sto cercando ancora il mio Pipita, come Zio Paperone nel Klondike. Foschi presagi, sento puzza di fregatura. Un po' come Simone Zaza. A dirla tutta, l'ex attaccante Ascoli (lo adoravo sin dai quei tempi) mi e' rimasto in mano durante l'Asta, ma a 11 fantamilioni e' un gran colpo. Almeno cosi' mi ripetevo dopo averlo preso. Un gol meraviglioso in Sassuolo-Cagliari, bissato dal primo centro di colore Azzurro in Norvegia, l'illusione: da li' in poi, infatti, si sono perse le sue tracce. Dove sta Zaza'? Non lo sapeva Gabriella Ferri, figuriamoci io. Se voi lo incontrate, gli dite per favore di farsi ricrescere la barba, anche se assomigliava a un integralista musulmano? Grazie. La mia fantasquadra, comunque, e' piena di presunte fregature. Altri esempi. Omar El Kaddouri, la passata stagione 6 reti in 30 presenze con tanto di fantamedia che ha sfiorato il 6.5. Uno bravo, insomma. Si', certo. Quest'anno il centrocampista del Torino, a me ha fatto perdere una partita e pareggiarne un'altra, una perche' ha fallito un rigore in casa col Verona; l'altra perche' si e' fatto espellere con il Napoli, a partita finita! Paulo Exequiel Dybala, argentino di nascita ma italiano di cittadinanza per via della nonna materna. L'attaccante del Palermo va subito in gol alla "prima". Quella rete alla Samp, mi sa che ha pregato me e tutti quelli che come me, pensavano che Dybala sarebbe andato in doppia cifra. Finora, Paulo ha giocato gioca tutte le partite, ha talento, da' del tu al pallone, e' rapido e sgusciante, ma per tutte le cose "strane" che fa in campo, prende due 6,5 e un 7, con tanto di assist (che noi non utilizziamo) nel 3-3 dei rosanero contro il Napoli. Ma di gol neanche a parlarne. E che dire di Borja Valero: da quando l'ho preso io, e' passato dall'essere uno dei migliori giocatori al fantacalcio, a panchinaro, come nell'ultimo turno nel quale la Fiorentina ha travolto il derelitto Inter. Gia', l'Inter. La squadra in cui gioca Nemanja Vidic, venuto in Italia con la nomea di uno dei top-difensori europei. Si', cosi' hanno fregato Mazzarri e pure me! Due sorprese in... serbo. L'ex Manchester United salta la prima del mio Liverpool perche' si era fatto espellere la giornata precedente, poi prende 4 con il Cagliari e per poco io non pareggio, una partita vinta. Non so voi, ma io, in tema di (presunte) fregature, sono ferratissimo.
 
comments powered by Disqus