@Pietro Santercole

Higuain: alleluiaaa, alleluiaaa, alleluiaaa. Divinamente Dybala

57
04/11/2014 14:47
Un titolo che potrebbe sembrare irriverente, ma da cristiano cattolico spesso praticante, sono convinto di non aver fatto peccato. Semmai i peccati sportivi li ha commessi Gonzalo Higuain. Che nelle prime sette giornate di campionato ha pensato bene di mettere a segno il suo record negativo personale, rimanendo all'asciutto di gol, con tanto di rigore sbagliato. "Alleluiaaa, allelu-alleluia, alleluiaaaa, alleluia". E' stato il mio canto libero subito dopo il primo gol del Pipita in Napoli-Verona 6-2. Un canto libero uno e trino, ripetuto tre volte, visto che il bomber del Napoli si e' portato a casa il pallone per il suo hat-trick contro gli scaligeri. Un inno alla gioia replicato anche a Bergamo, prima di maledire il franco-argentino per il suo secondo rigore sbagliato, contro l'Atalanta di quello Sportiello (uno dei miei portieri, che chiaramente non avevo messo in quella partita) che potrebbe sembrare uno cresciuto a paccheri allo scarpariello, in realta' e' di Desio. Una "bella storia" - come direbbe Morgan - quella dell'estremo difensore brianzolo, uno con l'X-factor in corpo: magari un giorno ne scrivero' un capitolo. Tant'e'. La traslitterazione della parola ebraica, composta da Hallelu e Yah, divenuta uno dei canti domenicali ecclesiastici e ora esultanza personale ogni qual volta fa gol Higuain, l'ho ripetuta anche di sabato, in Napoli-Roma 2-0. Higuain apre le marcature con un "golazo", confermando la teoria di molti addetti ai lavori partenopei secondo cui l'ex madridista passerebbe il pallone quasi esclusivamente a Callejon, proprio come in occasione del raddoppio azzurro ai giallorossi. Tradotto in numeri, il nazionale Albiceleste ha segnato 5 gol nelle ultime 3 partite e, guarda caso, io ho calato il tris vincente al fantacalcio, ipotecando il primo posto nella fase a gironi della fanta-Coppa, qualificandomi per le semifinali. Ora il fanta-campionato, Higuain; mi raccomando, mica penserai di aver espiato i tuoi sette peccati capitali!

DIVINAMENTE DYBALA - Nel mio Liverpool c'e' anche un altro attaccante argentino che sta giocando divinamente. Si chiama Paulo Exequiel Dybala da Laguna Larga, a due passi dal lago Cachicoya, vicino Cordoba. Come il suo precedessore Abel Hernandez e' una Joya in campo, a differenza dell'uruguagio, fa l'amore con il pallone ma arriva spesso in ritardo all'appuntamento con il gol. Io, infatti, a Milano l'ho messo in panchina, ma non certo per paura di un povero Diavolo che incute timore solo a Berlusconi, Galliani e Pippo Inzaghi, quanto piu' perche' non aveva mai segnato fuori casa in serie A. I suoi numeri - 3 reti, due assist e una fanta-media che si aggira fra il 6 (di Gazzetta) e il 6,5 (Corriere dello Sport) non rendono merito alla sua classe, sospesa fra il 7 di Gazza e l'8 del Corsport dopo la meravigliosa prestazione nella Scala del calcio. Ma domenica prossima c'e' Palermo-Udinese ed io non penso proprio di lasciarlo in panchina, visto anche che Strama ha preso 7 gol nelle ultime due uscite. Vamos vamos Argentina, vamos vamos a ganar.
 
comments powered by Disqus