Hellas Verona F.C.
Serie a 2017/2018
Alessio Cerci


0
Partite giocate
0
Minuti giocati
0
Goal

0
Partite da titolare
0
Sostituzoni
0
Sostituzioni fatte

0
Espulsioni
0
Ammonizioni
0
Assist

0
Rigori tirati
0
Rigori segnati
0
Autoreti

0.00
Media
FantaVoto

0.00
Media
Gazzetta

0.00
Media
CorSport

0.00
SMR
* SMR: Scostamento Media Ruolo indica la differenza (positiva o negativa) tra il voto del singolo giocatore e quelli di tutti i giocatori del campionato appartenenti allo stesso ruolo del giocatore in esame.
Attaccante Nato il 23/07/1987
 
NEWS 2/109
01/02/2015 22:31
Cerchi Destro e trovi Menez: il Milan piega il Parma A San Siro finisce 3-1 con doppietta del francese ed esordio opaco dell'ex romanista. I rossoneri non vincevano in campionato da un mese e mezzo.  
Il Milan torna a vincere e in campionato non accadeva dal 14 dicembre, quando i rossoneri superarono il Napoli: 3-1 al Parma, doppietta di Menez e rete di Zaccardo, nel giorno dell'esordio di Destro. Ora la classifica dice che la zona Europa dista 5 punti, un divario realisticamente colmabile anche per una squadra che non ha ancora trovato la sua vera identita', come ha mostrato anche la gara di stasera. A patto che la svolta auspicata da Inzaghi arrivi presto.

LA PARTITA - Inzaghi oscilla tra necessita' e virtu' e manda in campo i volti nuovi dall'inizio: Bocchetti terzino sinistro di una difesa falcidiata dalle assenze, Destro centravanti del 4-2-3-1 rossonero, ispirato dalle giocate di Menez, Honda e Cerci. Il Parma, che d'altronde non risparmia Cristian Rodriguez e Varela, manovra da subito con piu' disinvoltura, mostrando un impianto di gioco che tutto fa venire in mente salvo l'ultimo posto in classifica. A passare in vantaggio e' tuttavia il Milan. Mani in area di Cristian Rodriguez su colpo di testa assai ravvicinato dello scatenato Zaccardo, Doveri indica il dischetto. Menez spiazza Mirante, e' l'1-0 che fa esplodere San Siro. E' il 17' e i fantasmi girano al largo dalla panchina di Inzaghi solo per qualche minuto, visto che al 24' Bocchetti si dimentica di Nocerino su calcio di punizione e l'ex rossonero non perdona. Solo grazie a un monumentale Diego Lopez, Nocerino non completa la rimonta nel finale di un primo tempo in cui il pari sta stretto ai ducali.

La ripresa inizia seguendo un copione identico. Inzaghi chiede a Essien di guidare il centrocampo al posto del troppo timido Van Ginkel, ma la manovra del Parma tiene il Milan nella propria meta' campo. Almeno fin quando Cerci non trova il contropiede giusto, arriva in fondo e serve in area Menez: sinistro chirurgico per il francese che trova la doppietta personale e il gol numero 12 di un campionato che almeno a livello personale e' eccezionale. Menez sale in cattedra, Destro continua ad eclissarsi e Inzaghi lo toglie per infoltire il centrocampo con l'ingresso di Muntari. Il francese quindi regala a Zaccardo la palla che chiude i giochi con il gol del 3-1. Tre punti fondamentali per il Milan che sale a quota 29 e si piazza a 5 lunghezze dalla zona Europa. Il Parma fa bene, benissimo per quasi un'ora ma raccoglie zero: la salvezza resta 10 punti piu' in alto, ma non sembra la matematica il problema maggiore di un club che appare ormai fatalmente condannato.

FANTANALISI:
Menez il migliore in campo: due gol e giocate da palati fini che gli faranno sbancare le pagelle del lunedi'. Bene anche Cerci specie nel secondo tempo. Difficile che Destro conquisti la sufficienza, male anche Bocchetti, troppo timido Van Ginkel. Nel Parma si salveranno di sicuro Palladino e Nocerino.