Torino
Serie a 2018/2019
Obi Joel Chukwuma


0
Partite giocate
0
Minuti giocati
0
Goal

0
Partite da titolare
0
Sostituzoni
0
Sostituzioni fatte

0
Espulsioni
0
Ammonizioni
0
Assist

0
Rigori tirati
0
Rigori segnati
0
Autoreti

0.00
Media
FantaVoto

0.00
Media
Gazzetta

0.00
Media
CorSport

0.00
SMR
* SMR: Scostamento Media Ruolo indica la differenza (positiva o negativa) tra il voto del singolo giocatore e quelli di tutti i giocatori del campionato appartenenti allo stesso ruolo del giocatore in esame.
Centrocampista Nato il 22/05/1991
 
NEWS 1/12
27/11/2014 11:50
FOCUS CENTROCAMPISTI: Re Paul Pogba e il "principe ranocchio" Joel Obi Apre Maxi Moralez, chiude Bertolacci: 12 le reti arrivate dalla "fantamediana" nell'ultimo turno di campionato. Rendimento: sale ancora Cascione, scende De Rossi.  
Il predestinato e la meteora, il piu' forte e uno dei piu' scarsi. Quello che fa la differenza sempre e quello che la fa solo quando al fantacalcio gioca contro di noi. Sua Maesta' Paul Pogba, sovrano dei centrocampisti della Serie A, e Joel Obi, "ranocchio" diventato Principe nella serata piu' importante, quella del derby. A baciarlo non certo una principessa, ma Roberto Mancini. Ci sono anche le loro firme (doppia quella del francese) sul 12/esimo turno di campionato, che ha visto altri nove gol arrivare dalla "fantamediana": aveva aperto Maxi Moralez sabato pomeriggio, ha chiuso Bertolacci lunedi sera.

CONFERME, SORPRESE E DELUSIONI: IL BILANCIO DELLA 12/A GIORNATA - Sabato senza particolari sorprese, ma con tante conferme. Il gol lampo di Maxi Moralez in Atalanta-Roma non lascia stupiti piu' di tanto, se non per la rapidita' con cui e' arrivato. La rete dell'argentino e' la prima stagionale (all'ottava presenza), ma considerando che l'anno scorso ha chiuso il campionato con 5 gol in 32 partite giocate siamo piu' o meno in media. Media che si sta alzando notevolmente, da quando e' approdato alla Roma, per Nainggolan. Con quella di Bergamo sono 2 le reti del Ninja in campionato, piu' l'autorete procurata ad Empoli: una certezza anche sotto l'aspetto del rendimento, da 6,5 di media e 7 di fantamedia. Dalla serata dell'Olimpico esce il "migliore della settimana". Che sara' poi il migliore del campionato. Trattasi di tal Paul Pogba, giovane promessa francese della Juventus. Scherzi a parte, il centrocampista bianconero non sembra avere piu' limiti: doppietta alla Lazio (piu' un palo da brividi) e quota 3 gol in campionato raggiunta gia' alla decima presenza, peraltro con una facilita' irrisoria. Puo' vincere le partite da solo e per fantamedia e' secondo solo ad Honda (7,45 a 7,86), ma con un trend di crescita non paragonabile; ovviamente primo per media (6,6), inutile spendere altre parole su Re Paul.

Passiamo alle partite di domenica. Inevitabile non partire dalla rete nel derby di Obi. No, non avete letto male, stiamo parlando proprio di Obi. Uno che in 53 presenze in serie A (8 con il Parma, 45 con l'Inter) la porta non l'aveva mai vista. Uno che, stando ai propositi di inizio anno, la stracittadina avrebbe dovuto ammirarla al massimo dalla tribuna. Ed invece, complici gli infortuni, il momento no dell'Inter, il cambio in panchina, il "ranocchio" Obi ha trovato in Mancini la sua "principessa" (invece del bacio ha ricevuto una maglia da titolare) e si e' tramutato in Pricipe: gol dell'1-1 al Milan, 6,5 in pagella e una sera di meritata ribalta. Passa quasi in secondo piano il ritorno al gol, e che gol, di Menez. Il francese mette a segno la quinta rete in 12 presenze (assist di El Shaarawy) e porta la sua fantamedia a 7,2: non trovera' mai la continuita', inutile illudersi, ma vale la pena schierarlo sempre.

Nel sabato pomeriggio brillano i mediani di Benitez. Nel 3-3 tra Napoli e Cagliari due gol arrivano dai centrocampisti: primo in campionato per Inler (all'ottava presenza), uno che al bolide dalla distanza ci aveva abituato; secondo (oltre alla tripletta allo Young Boys in Europa League) per De Guzman, un furetto che quando impiegato dal tecnico spagnolo ha dimostrato anche di saper vedere la porta (aveva segnato la rete del 2-1 a Genova nella prima di campionato). In Parma-Empoli va a segno Vecino, che sforna anche l'assist per Maccarone: primo sigillo in 12 presenze per l'uruguaiano, in costante crescita (media appena superiore al 6) e possibile rivelazione. Splendido il gol di Radovanovic, il primo in 10 presenze, in Udinese-Chievo; brutto ma fondamentale quello del redivivo Cuadrado (il secondo in 10 partite giocate) in Hellas-Fiorentina: attenzione al colombiano (fantamedia gia' del 6,7) smaltite le fatiche del Mondiale e le delusioni del mercato, potrebbe rivelarsi devastante come nella scorsa stagione.

Infine il gol di Bertolacci nell'1-1 del lunedi tra Genoa e Palermo. Il centrocampista romano, fresco di debutto in Nazionale, e' una garanzia per rendimento (media del 6,1), ma se si mette anche a segnare...

Tre note a margine. Applausi per Cascione, che non va oltre una traversa in Cesena-Sampdoria ma si conferma faro degli emiliani e centrocampista su cui puntare. Attenzione invece a De Rossi: a Bergamo ne ha combinate di tutti i colori e la Roma e' riuscita a cavarsela lo stesso. Il rendimento di DDR sembra pero' in picchiata. Chiusura con una considerazione. Ogni fantallenatore che ha in squadra giocatori del Torino e' autorizzato a fare qualsiasi tipo di scongiuro ogni volta che ai granata venga assegnato un rigore: con quello di Sanchez Mino (perche'?) sono gia' tre i penalty falliti in campionato.